ll serpente di luce

Sulla Terra, ogni 13.000 anni, ha luogo un evento sacro e segreto che provoca un mutamento globale, un avvenimento che modifica letteralmente il corso della storia. Ai giorni nostri questo raro evento è in corso, ma solo pochi ne sono al corrente. La maggior parte delle persone che lo sanno ha mantenuto il segreto e l’ha tenuto nascosto fino a oggi.

Sto parlando della Kundalini della Terra. Esiste una energia, connessa col centro della Terra, che quando si muove ha un aspetto e un comportamento molto simili a quelli di un serpente, un po’ come il movimento dell’energia Kundalini nel corpo umano.

La Kundalini della Terra è l’energia segreta che mette in comunicazione i cuori di tutta l’umanità.

Questa Kundalini è sempre radicata in un singolo punto della superficie terrestre, dove resta per un periodo di circa 13.000 anni. Poi si sposta in un altro punto e ci resta per altri 13.000 anni, in base ai cicli temporali o alla cosiddetta Precessione degli Equinozi. Quando si sposta, il significato che diamo al concetto di “spirituale” si modifica. Esso si trasforma in base alle nuove energie del ciclo che sta iniziando, conducendoci su un sentiero spirituale più elevato.

Una visione più estesa del fenomeno è la seguente: la Kundalini ha due poli, uno dei quali si trova esattamente al centro della Terra; l’altro sta in superficie, in un determinato punto del mondo che può trovarsi ovunque. E la coscienza stessa della Terra a decidere la sua collocazione.

Inoltre, esiste una pulsazione che, esattamente ogni 12.920 anni, fa invertire la polarità della Kundalini della Terra, costringendola simultaneamente a spostarsi in un altro punto della superficie terrestre. Questa nuova dimora della Kundalini terrestre non solo provoca il rapido risveglio delle popolazioni stanziate vicino a quel luogo sacro del pianeta, ma invia anche una frequenza alle griglie elettromagnetiche disposte intorno alla Terra. A sua volta, ciò influenza quelle griglie di coscienza secondo modalità determinate dal DNA della Terra.

Noi ci evolviamo secondo un progetto e un disegno predeterminati.

I pochi che sono a conoscenza di questo evento e di ciò che sta accadendo intorno a noi, ricevono sapienza ed ereditano uno stato di pace interiore, poiché conoscono una grande verità. Nonostante il caos, le guerre, le carestie, le malattie, le crisi ambientali e il crollo morale di cui tutti sul pianeta siamo vittime alla fine del vecchio ciclo, quelle persone comprendono la transizione e non hanno paura. La mancanza di paura è la chiave segreta del mutamento che per milioni di anni si è sempre verificato dopo questo sacro evento cosmico.

A un dato livello ciò significa che ora tocca alla componente femminile condurre l’umanità (womankina] nella Nuova Luce. Questa luce spirituale femminile alla fine pervaderà tutta la sfera dell’esperienza umana, ponendo la donna in posizione di leadership non solo nel mondo degli affari e della religione, ma anche al rango di capo di stato.

Entro il 2012-2013 questa luce spirituale femminile diventerà talmente viva da rendersi ovvia a chiunque si trovi su questo nostro caro pianeta, e continuerà a svilupparsi per millenni.

Quello che è successo nel mondo lungo il percorso della Kundalini terrestre ha dell’incredibile: popoli di culture e paesi diversi hanno cooperato fianco a fianco “come se” fossero stati coordinati da un potere superiore, semplicemente per il bene della vita umana.

Ci sono decine di migliaia di persone, principalmente popoli indigeni, che dal 1949 a oggi hanno seguito una profonda guida interiore per contribuire a guidare questo indomito Serpente Bianco nella sua nuova dimora, le altitudini delle Ande cilene, dove ora si è finalmente stabilito. Questo rappresenta non solo un passaggio di potere spirituale al maschile al femminile, ma anche un trasferimento di potere spirituale dal Tibet e dall’India verso il Cile e il Perù.

Il processo di alimentazione e diffusione della Luce del Mondo messo in atto dalle culture tibetana e indiana ora si è compiuto. Il nuovo regno di quella Luce è appena cominciato in Cile e in Perù, da dove presto avrà effetto sui cuori di tutta l’umanità…

[Tratto dall’introduzione del libro Il Serpente di Luce di Drunvalo Melchizedek, 2008]

Acerca de iram17

Il mio mondo è la vertigine e l’abisso io sono lo sguardo del feto dietro le sue palpebre sigillate io sono la luce in punto di morte io sono l’ombra che cade a mezzogiorno io sono la notte che sgombra i letti io sono il sangue sotto le scarpe del condannato io sono il primo a cadere anche se tutti sono già caduti io non sono qui io non sono mai stato qui (Denis Brandani)

Publicado el 10 febrero 2009 en iram e le 13 lune y etiquetado en , , . Guarda el enlace permanente. Comentarios desactivados en ll serpente di luce.

Los comentarios están cerrados.

A %d blogueros les gusta esto: