L’ottava vibrazionale

Il numero 7 si ritrova  in ogni Tradizione ed è dotato di mistero, sacralità,  pienezza e potere di perfezione. Il sette rappresenta il Tutto ed è il numero per eccellenza della creazione.
In esoterismo  è considerato un numero perfetto, rappresenta i poteri occulti (La Luna sepolta) ed è simbolo dell’equilibrio rappresentato nei due triangoli incrociati opposti (sigillo di Salomone) .. rappresenta l’acqua celeste e il fuoco infernale convertito e messo a servizio della Grande Opera. Nell’ebraismo il candelabro a sette luci è simbolo di fede eternamente accesa. Nel corano il mondo è rappresentato sorretto da sette colonne che posano sulle spalle di un gigante. Nel libro sacro dell’induismo sette erano gli Illuminati di Veda nell’India. Nella Cabala la somma del 7  dà il numero 28 che sommato a sua volta forma il 10, cioè 1 e 0 che rappresentano nei Tarocchi il bastone e la coppa, simbolicamente il pieno e il vuoto, il Tutto e il Nulla, il femminile ed il maschile, la luce e il buio, Adamo ed Eva, il caos primordiale e l’oroborus ecc.
Il sette è rappresentato anche nei Sacramenti, nei sette Spiriti di Luce e i sette pianeti collegati… Sette sono le lettere doppie dell’alfabeto ebraico e sette i sigilli del libro dell’apocalisse, con le corrispondenti sette virtù da opporre ai sette vizi capitali.
Sette sono i chakra nella rappresentazione orientale dei vortici di energia all’interno dell’uomo, sette i colori dell’arcobaleno, le sette meraviglie, i sette nani di Biancaneve, la danza dei sette veli di Salomè, sette anche le note musicali..

Detto questo vorrei arrivare alla legge del sette o comunemente chiamata legge dell’ottava (Gurdjieff).. l’ottava è da considerarsi un’unità di misura vibrazionale dell’universo.
Questa legge si comprende meglio se riferita alle note musicali.. come sappiamo esistono sette note che si sviluppano su quello che viene definita un’ottava: DO, RE, MI, FA , SOL, LA, SI DO.. il secondo Do rappresenta la stessa nota del primo DO ma si trova collocato in un’ottava superiore, cioè ad una frequenza vibrazionale superiore.

L’ottava si moltimplica, va avanti in maniera armonica ma  discontinua,  cioè attraversa dei “cali energetici” ,  rallentamenti osservabili tra il MI e il FA e tra il SI e il DO (semitoni mancanti) .. naturali interruzioni dell’espressione dell’energia, ostacoli naturali che incontriamo in ogni attività o movimento dell’energia stessa.. a tal proposito, per fare un esempio concreto,  si dice che la crisi matrimoniale avvenga verso il settimo anno (tra il Si e il DO) ed il calo del desiderio sessuale al secondo anno della relazione (tra il MI e il FA).

Ogni nostra attività segue questa regola del sette cioè è soggetta a due punti di interruzione, frattura.. poco dopo l’inizio e poco prima della fine di quel dato segmento vibrazionale da un DO all’altro.. Ad ogni rallentamento segue una deviazione energetica.. per cui se non ci accorgiamo di questo rallentamento e non interveniamo in alcun modo, anzichè spostarci da un’ottava vibrazionale all’altra raggiungendo un determinato obiettivo, ecco che accumuleremo una serie di deviazioni dal nostro intento che faranno girare l’energia su se stessa fino a ritrovarci nella direzione opposta della nostra partenza o intento.
Restare Svegli, in Presenza in ogni occasione della nostra vita significa saper cogliere i due punti del calo di energia e saper proseguire provocando uno “shock addizionale” alla nostra “opera” o intento, un qualcosa che ci sposti all’istante alla “nota” successiva ristabilendo l’armonia.
L’aiuto esterno può essere dato da qualsiasi cosa, va solo riconosciuto o saputo cercare.. dall’ascolto di un pezzo musicale, alla lettura di un nuovo libro, alconsiglio di un amico, all’incontro “giusto al momento giusto”.. fino alla malattia che ci ricorda di spostarci sù di un tono dal nostro down (rallentamento energetico) facendoci  anche capire che i cali energetici sono naturali ed inevitabili ma che servono  per immettere nuova energia per proseguire, spostare o anche per interrompere definitivamente un’attività o azione ma in modo consapevole ed armonico..  come armonia  musicale.

Anche la terra in questo periodo storico dicono stia per passare ad un’ottava superiore.. ad un nuovo balzo quantico..

tratto da IL GUARITORE INTERIORE

Acerca de iram17

Il mio mondo è la vertigine e l’abisso io sono lo sguardo del feto dietro le sue palpebre sigillate io sono la luce in punto di morte io sono l’ombra che cade a mezzogiorno io sono la notte che sgombra i letti io sono il sangue sotto le scarpe del condannato io sono il primo a cadere anche se tutti sono già caduti io non sono qui io non sono mai stato qui (Denis Brandani)

Publicado el 1 julio 2010 en Libertà, non toccarmi l'aura, vibrazioni, suoni, strumenti y etiquetado en , , , , . Guarda el enlace permanente. Comentarios desactivados en L’ottava vibrazionale.

Los comentarios están cerrados.

A %d blogueros les gusta esto: